';
METAMORFOSI STRUMENTALI
LE TAPPE DEL VIAGGIO

Dublino 1604

liuto rinascimentale

Vienna 1842

chitarra classica

Greenwood, Mississippi 1936

chitarra resofonica

Rio De Janeiro 1959

chitarra elettrica

Turchia, 1200

chitarra a 49 corde

Here, now

Octopus

UNO STRAORDINARIO VIAGGIO NELLA STORIA DELLA MUSICA

Dalla Dublino rinascimentale, alla Vienna romantica, lungo il Mississippi degli anni ’30, a Rio de Janeiro con Luiz Bonfá e Antonio Carlos Jobim, per tornare al XIII secolo in Turchia.
Metamorfosi Strumentali è molto più di un semplice spettacolo e molto più di un insolito concerto.
È un vero e proprio viaggio dell’anima attraverso cinque secoli e cinque nazioni, reso possibile dalla potenza espressiva della musica.

Un sistema esafonico, realizzato con diffusori ad alta fedeltà che circondano la platea e pilotato da un sistema che gode di certicazione THX, consente la spazializzazione dei suoni degli strumenti musicali e delle cinque voci fuori campo, portando l’ascoltatore ad immergersi nei mondi evocati da questo viaggio. Un’installazione video (in retroproiezione) accompagna l’ascoltatore lungo il viaggio nel mondo musicale.

Dalle sue chitarre esce un vero nuovo mondo.
dal pubblico
È qualcosa di indefinibile e talmente affascinante che si rimane quasi turbati. Disorientati.
F. Rapaccioni
www.teatro.it